venerdì 29 gennaio 2010

Buonanotte

Anche il mio caro Salinger se n’è andato. In realtà lo aveva già fatto da un pezzo ma mi piaceva l’idea che il vecchio matto fosse ancora vivo, chiuso nella sua casa a scrivere chissà cosa, ma vivo. Ogni tanto ci pensavo e sorridevo all’idea di qualche giornalista preso ad ombrellate.

Sicuramente a lui non piacerà ritrovarsi in questo blog pieno di scempiaggini ma io sentivo il bisogno di dirlo a qualcuno che un po’ mi mancherà. Anche se non pubblicava più già da prima che io nascessi.

E adesso che ve l’ho detto me ne vado a letto con i “Nove racconti”, “Franny e Zooey”  e con “Alzate l’architrave carpentieri e Seymour” e leggo un po’.

Buonanotte

Alessandra

2 commenti:

ERIkA ha detto...

Si, anche a me..

pandora ha detto...

idem

Posta un commento